Blog
LOGO SOSTENIBILE, LACOSTE TOGLIE IL COCCODRILLO DALLE POLO
lunedì, 12 marzo, 2018

LOGO SOSTENIBILE, LACOSTE TOGLIE IL COCCODRILLO DALLE POLO

Un'operazione di marketing sì, ma con un taglio benefico: Lacoste rinuncia al suo inconfondibile coccodrillo verde. Difficile pensare alla celebre maison francese senza il logo che l'ha resa riconoscibile ovunque, eppure l'anima grafica del brand è stata sostituita – temporaneamente, per un'edizione limitata – da altri animaletti.

Il piccolo alligatore, nato dalla matita di Robert Georg, in omaggio alla stella del tennis René Lacoste (soprannominato “coccodrillo” e proprietario della casa d'abbigliamento) è un'icona assoluta dello sportwear. L'animale ricamato dalla parte del cuore, infatti, ha brandizzato le rivoluzionarie magliette a maniche corte, dotate di colletto e bottoncini, partorite dalla mente di Lacoste per combinare la praticità di una t-shirt in cotone con l'eleganza borghese di una camicia.

Oggi, il capo perfetto per essere casual e chic ha cambiato logo, ma solo per un progetto speciale. Per sensibilizzare gli appassionati delle sue polo sul rischio di estinzione di alcune specie selvatiche, il marchio ha lanciato 10 polo, bianchissime nella sua miglior tradizione, in cui il famoso coccodrillo è stato sostituito da 10 animali a rischio (tutti sempre stilizzati in verde), tra cui la tigre di Sumatra, il rinoceronte di Giava, il condor della California. Ogni maglietta, inoltre, è stata realizzata in un numero corrispondente a quello degli esemplari di ogni specie ancora in vita e in libertà sul pianeta, per un totale di 1.775 pezzi.

E così, gli acquirenti che hanno comprato un capo della collezione Lacoste x Save Our Species, hanno contribuito ad una causa “green”. Il prezzo era di 150 euro per ogni polo. Il verbo passato è d'obbligo, perché non appena sono state messe in vendita, sul sito ufficiale, sono andate in sold out in poche ore. Sui social le reazione sono state contrastanti, ma i fashion victim non hanno resistito alla possibilità, più unica che rara, di sfoggiare un capo Lacoste con un animale diverso dal coccodrillo.

Il progetto, voluto dal designer Felipe Oliveira Baptista, è stato un gran successo durante le ultime sfilate parigine e non è detto che l'iniziativa non venga replicata. L'aspetto positivo è che in questo caso l'utile si è unito al dilettevole: vestire con stile sì, ma per un'ottima causa!

E.L. - [DxG] Giustacchini

A SUSTAINABLE LOGO, LACOSTE TAKES AWAY THE CROCODILE FROM ITS POLO SHIRTS

It's a pro bono marketing strategy: Lacoste renounces to its famous green crocodile. It's difficult to think about the French brand without its distinctive logo but the graphic soul of the brand has been temporarily substituted by other animals for a limited edition collection.

The little crocodile was born by the fantasy of Robert Georg to homage the tennis star René Lacoste (also known as the "crocodile" and owner of the maison). It's an icon of the sportswear. The heart-sewed animal has redesigned the T-shirt, with collar and tiny buttons, created by Lacoste's mind in order to combine the elegance of a shirt and the comfort of a cotton made T-shirt.

Today, elegance has changed its face but only for a special project: in order to get people more sensitive about animals extinction the brand has launched 10 new polo shirts with other green little animals on the verge of extinction: the Sumatra tiger, the Giava rhino or the Californian condor. The shirts are completely white as the tradition asks for. Moreover, every T-shirt has been realized with a special number which is linked to a specific specie still alive on Earth. The total is 1.775 pieces.

So, anyone who bought a piece of the collection Lacoste x Save Our Species has contributed to a "green" cause. The price was 150 euro for every shirt. The past tense is a must now, because since they were put online on the official website they were sold out in a few minutes. On the social networks, people's reactions have been different but fashion victims couldn't stay away and renounce to the chance to wear a Lacoste with a different animal from the usual crocodile.

The project is an idea of the designer Felipe Oliveira Baptista and it's was a real success during French catwalks. Maybe the event could have a second season. The positive side is wearing the style, but for a good cause!

E.L. - [DxG] Giustacchini