Blog
ANNA DELLO RUSSO, ALL'ASTA I SUOI ABITI
venerdì, 12 gennaio, 2018

ANNA DELLO RUSSO, ALL'ASTA I SUOI ABITI

Star indiscussa della moda, eccentrica nel mescolare l'eleganza al kitsch, modaiola nell'anima e vivace collezionista, Anna Dello Russo ha deciso di liberarsi del suo guardaroba. Al grido di “Via, tutto!”, la direttrice creativa di Vogue Japan venderà migliaia di rarissimi abiti couture e prêt-à-porter, una montagna di scarpe, gioielli, borse e molti pezzi unici che pure le prestigiose maison di moda non hanno negli archivi.

E così il suo secondo appartamento milanese, adibito unicamente a cabina armadio, e l'archivio sotterraneo sono stati smantellati. Due anni e mezzo di lavoro, in cui gli assistenti hanno catalogato, e finalmente il progetto è stato svelato. A febbraio, durante la Milano Fashion Week, Anna Dello Russo metterà all'asta da Christie's e sulla piattaforma e-commerce Net-a-Porter tutti i suoi vestiti: un tesoro che verrà trasformato in borse di studio per studenti di moda da tutto il mondo alla Central St. Martins di Londra, tranne qualche rarità assoluta richiesta dal Louvre di Parigi.

In un'esclusiva intervista al Corriere della Sera, la Signora della Moda spiega le motivazioni che l'hanno indotta a disfarsi di un patrimonio accumulato in 30 anni di successi. “Mi sono liberata di tutto quello che ho collezionato – racconta al quotidiano – un tesoro così grande era diventato un fardello, una pesantezza per me che amo la leggerezza. Erano abiti che non potevano dormire nell'armadio, in letargo nel mio archivio o negli armadi di casa.”. E aggiunge: “ Non ho voluto fare l'asta a Londra, New York, Los Angeles, Mosca. No, doveva essere qui. È il modo di restituire la mia fortuna, la fortuna che ho avuto e Milano deve ricevere questa serata speciale”.

Inoltre, parte della vendita sarà a prezzi ragionevoli per volontà della fashion editor/influencer nota a livello mondiale, perché – come lei stessa ha ammesso – i vestiti della sua collezione li vuole vedere vivi, su una ragazzina di quattordici anni, non chiusi da qualche parte, in qualche “tomba fashionista”.

Parallelamente all'evento, uscirà un libro edito da Phaidon, in cui sono contenuti i ricordi delle persone importanti che Anna Dello Russo ha conosciuto durante l'intera carriera, testi attinti dal diario personale, ma anche le campagne che ha curato e i suoi divertenti comandamenti di stile, dal “posso anche essere nuda, a patto che stia indossando le scarpe giuste” a “La maleducazione? Non c'è nulla di meno elegante”.

E.L. - [DxG] Giustacchini

ANNA DELLO RUSSO, HER CLOTHES GOT AUCTIONED

She is undoubtedly the star of the fashion world by mixing up whatever is elegant with kitsch pieces. Fashion addicted and lively collector, Anna Dello Russo decided to give away her wardrobe. “Giveaway!” And the creative director of Vogue Japan is going to sell out the rarest prêt-à-porter pieces of clothing, a mountain made of shoes, jewels, bags and many pieces even the fashion houses don’t have in their archives.

That’s the reason why her second flat in Milan, which is her walk-in closet, and the underground archive have been dismantled. Two years and a half of hard work for her staff and now the mystery has been unveiled. In February during the Milan Fashion Week she is selling by Christie’s auction and on the platform Net-a-Porter all her dresses: a real treasure that is going to turn into scholarships for fashion students of the Central St. Martins of London and some request at the Louvre in Paris.

In an interview to the Corriere della Sera, the Lady of Fashion explains why she is giving apart a treasure put on in 30 years of career. “I gave away all I have been keeping in 30 years of successes. I love lightness and that stuff became a sort of a burden for me. And those were dresses that couldn’t just stay there and going on sleeping”. And she adds: “I didn’t want to do the auction in New York, London, Los Angeles or Moscow. I needed it to be here. It’s my way to give back to Milan all what it has given to me. It’s the special night of Milan”.

Moreover, prices will be pretty low because, as she admitted, she wants them to come back to life thanks to a nice and young girl and not laying somewhere in some “fashion grave”.

At the same time, a new book will be published by Phaidon: It contains all Anna Dello Russo friends and acquaintances’ memories (taken form her personal diary). But also the campaigns she personally followed and her funny fashion pieces of advice like “I could even be naked, but I have to wear the right pair of shoes” or “Being rude? There is nothing less elegant”.